Vigneti Berlucchi: il Cellarius Brut 2010 che racconta il valore del tempo

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 0 Flares ×

 

cellarius

Cellarius è il Franciacorta Millesimato che racconta il valore del tempo dei vigneti Berlucchi. Il tempo che occorre alla vigna per dare il frutto perfetto, il tempo del cantiere che ne cura l’affinamento e il tempo che si dedica chi decide di sorseggiare un Franciacorta speciale.

La Franciacorta, un’oasi verde che sorge in Lombardia, a sud del lago d’Iseo, il cui nome deriva dalla storia antica; nel Medioevo infatti, le sue corti erano delle francae curtes (libere dal dazio).

Dal profumo fine ed elegante il Cellarius Brut 2010 è prodotto da uve Chardonnay (70%) e Pinot Nero (30%), provenienti dai migliori vigneti.

La cuvéè, preparata nella primavera successiva alla vendemmia, deriva esclusivamente di migliori vini dell’annata. La seconda fermentazione avviene in bottiglia e il successivo affinamento a contatto con i propri lieviti per almeno 4 anni, seguito da altri 3 mesi dopo la sboccatura.

Un vino ben strutturato, consigliabile a tutto pasto: si accompagna perfettamente ad antipasti delicati, primi piatti marinari, risotti, secondi di pesce, ma anche carni bianche e formaggi di media stagionatura.