I Banchi presenta il menu della Festa del Barbecue in programma il 22 aprile alle ore 20.30

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 0 Flares ×

Banchi_menu_parisi

 

Grandi protagonisti, decisamente singolari, per la cena che sarà proposta a I Banchi a Ragusa Ibla il 22 aprile alle ore 20.30 per la Festa del Barbecue.

Il primo protagonista, graditissimo ospite, è Paolo Parisi che presenterà alcuni piatti cucinati sulla brace all’interno di un forno in cui poter raggiungere temperature elevate.

“Proporrò – ha anticipato Paolo Parisi – uno Sgombro alla cenere, per la cui cottura, pensate, sono necessari appena venti secondi. Una super velocità che tuttavia consente all’alimento di non perdere i propri succhi. Un procedimento analogo – ha proseguito Paolo Parisi – viene adottato per le selezioni di carni. Tra quelle proposte ci sarà una lombata dissossata, dunque un contro filetto, che, come piace soprattutto al Sud, sarà ben cotto, senza perdere le caratteristiche essenziali, ossia sapore, succo e morbidezza. L’obiettivo è divertirsi, gustando carni pazzesche”.

Si inizia con un giro di gin tonic con sorbetto di cetriolo, su intuizione dello chef Ciccio Sultano, per riscaldare la serata. Gin tonic con Hendrick’s Gin e Fever-Tree tonic water, entrambi commercializzati dal distributore nazionale Velier.

Il menu comincia con il Carciofo e tartare di manzo, ed ancora lo Sgombro alla cenere, di cui ha parlato Parisi, e poi le uova accompagnate da gelato di tartufo.

Il primo piatto è un Raviolo di ricotta ‘Ncinto, latte di grano e maggioranza al qb di b.

Pollo Aia Gaia, le carni di Paolo Parisi e a chiudere lo strepitoso babà.

Ci sarà poi il momento ludico dello chef Sultano che, per l’occasione ha inventato un cocktail formidabile, assolutamente top secret, utilizzando le selezioni di alcolici proposti dall’azienda Velier.

“E’ il Mezcal Pumpbomb. – ha anticipato Sultano – Sarà questo cocktail a chiudere la degustazione e a conferire a ciascun ospite quel senso di felicità che si percepisce dopo un percorso di gusto talmente accattivante e decisamente singolare”.

Le selezioni di vino che accompagneranno ciascuna pietanza sono firmate da Triple A, la terna che racchiude le principali A di quest’azienda, ossia Agricoltori, Artigiani, Artisti.

“Tre sfaccettature – ha spiegato Sultano – che racchiudono l’essenza di una buona produzione di vino. Triple A sono Agricoltori perchè hanno la perizia di coniugare e declinare il giusto rapporto che l’uomo deve avere con le viti. Triple A sono Artigiani, perchè il processo produttivo ha radici ben lontane ed è sintesi della artigianalità nei processi da seguire e nell’individuazione dei metodi da attuare. Ed infine Triple A sono Artisti perchè ci vuole una sensibilità e una cultura ben al di là del normale sentire per essere eccellenti produttori che hanno a cuore il territorio in cui operano e il prodotto che confezionano. Insomma una terna di A che sono garanzia di qualità”.

Le selezioni che saranno parte integrante del percorso di gusto sono il Brda Puro Bianco 2009, Movia (Collio Sloveno); il Kras/Carso Vitovska 2012, Branko & Vasja Cotar (Slovenia) e il Levato di Redola 2012, Cooperativa Agricola Sociale Calafata (Lucca).

Il costo della cena, compreso il beverage, è di 65 €

Vi invitiamo sin d’ora a prenotare il vostro posto a tavola, trasmettendo una mail a info@ibanchiragusa.it

Sarà la direzione a contattarvi per confermare la prenotazione e fornirvi eventuali ulteriori dettagli della serata.