Un piatto che è una vera provocazione per gli amanti di “burro e alici” nel nuovo menu de I Banchi

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 0 Flares ×

Stiamo parlando dello spaghetto “Burro e Alici”

Burro e alici

Ph Marcello Bocchieri Fotografo – Ragusa

In questo piatto i nostri chef Ciccio Sultano e Peppe Cannistrà hanno eliminato una componente essenziale, ossia il burro, offrendo in alternativa un identico risultato in termini di gusto ed equilibrio, attraverso un procedimento decisamente ingegnoso.

Sentiamo cosa hanno detto in proposito:

“Abbiamo fatto – ha chiarito Cannistrà – un burro di olio, ottenuto mediante una tecnica di estrazione della parte grassa dell’olio, abbinato alla colatura di alici che, insieme, danno vita alla salsa per il nostro spaghetto. Inoltre oltre ad una tartare di alici fresche marinate, sul fondo del piatto abbiamo disposto una fonduta di pecorino romano, per conferire il grasso che abbiamo tolto inizialmente dalla ricetta. Così, in un’unica soluzione, abbiamo alleggerito la salsa e resa più gustosa la parte sottostante dove poggia lo spaghetto. Il risultato? Stesso identico equilibrio, ed un gusto inalterato anzi più deciso grazie alla fonduta di pecorino”.

“Un esperimento decisamente ben riuscito, – ha precisato Ciccio Sultano – teso a valorizzare l’olio extravergine di oliva che abbiamo in Sicilia. Un turnover di un ingrediente base, come fosse una provocazione anche territoriale, tra il Nord Italia che punta senza esclusioni di colpo ad utilizzare il burro e noi meridionali che preferiamo sempre e principalmente l’olio di oliva. Così il condimento che era sostanziale nella ricetta tradizionale, è stato bypassato scoprendo un’alternativa eccellente. Provate e poi ci fate sapere che ne pensate”.

Sfoglia il nostro nuovo menù e scopri tutti gli altri piatti!

Scaricalo qui